Crescono i professionisti di GRiN: vi presentiamo Margherita Orlandi
BLOG NEW

WHAT'S NEW IN MEDICALPRO

margherita_orlandi

Cresce il gruppo dei professionisti di GRiN

By : on : 22 maggio 2017 commenti : (0)

La multidisciplinarietà e il lavoro di equipe sono la base del nostro lavoro come Gruppo di Riabilitazione. Anche per questo motivo, ci fa piacere presentarvi una nuova professionista della salute che ha deciso di far parte del nostro team.

 

Margherita Orlandi si è unita al gruppo come Logopedista e Deglutologa.

Si è laureata in Logopedia all’Università di Pisa, approfondendo ulteriormente le sue conoscenze nell’ambito della Deglutizione e della Posturologia Clinica attraverso master universitari.

Il nostro interesse primario non è solo quello di presentarvi una logopedista, ma di farvi conoscere la persona che c’è dietro questa figura professionale.

Rispondendo a qualche domanda, Margherita si presenta e si racconta attraverso il suo lavoro.

 

Margherita Orlandi, Logopedista e Deglutologa.

Margherita Orlandi, Logopedista e Deglutologa.

Perché hai scelto questa professione?

“Ho scelto un percorso di studi che mi portasse a lavorare con persone in difficoltà. Ridare la parola o permettere ad un paziente di tornare a mangiare in autonomia sono traguardi importanti che portano un contributo significativo nella qualità della vita delle persone. Faccio un lavoro che mi piace e che mi affascina nella sua complessità; è un lavoro dove ogni fatica è ripagata dalla gioia di aver aiutato qualcuno.”

 

Perché hai deciso di collaborare con GRiN?

“Durante la mia esperienza lavorativa mi sono trovata a trattare patologie per cui sarebbero state necessarie più figure professionali che mi affiancassero nella terapia.

Al GRiN ho scoperto questa possibilità: un lavoro di équipe che prevede una presa in carico globale del paziente.”

 

Come ti trovi al GRiN?

“All’inizio non è stato facile perché il G.Ri.N., a differenza dei “centri standard”, è una realtà in continua crescita . L’approccio multidisciplinare richiede un costante confronto fra colleghi.

Programmiamo spesso dei momenti di confronto e aggiornamento in cui smontiamo e rimontiamo le storie cliniche, criticandoci in modo costruttivo, individuando le strategie di intervento più appropriate per la specifica persona.

Così facendo cresciamo sia a livello lavorativo sia come gruppo, ma anche come singoli operatori.”

 

Cosa ti ha colpito del GRiN?

“Sicuramente la disponibilità con cui il gruppo ha accolto la mia proposta di introdurre il trattamento dei disturbi dell’apprendimento nei bambini/adolescenti (DSA). Mi ha entusiasmato l’accoglienza da parte degli altri colleghi e adesso il tema dei DSA è stato integrato a tutti gli effetti nel lavoro di équipe: da un lato la parte psicologica e dell’altro quella logopedica.”

 

orlandi_gruppo

“Al GRiN ho scoperto questa possibilità: un lavoro di équipe che prevede una presa in carico globale del paziente”.

C’è stato un momento particolare in cui hai sentito di voler far parte del GRiN?

“Mi viene in mente un episodio. Avevo un appuntamento con una bambina con un disturbo del linguaggio. Appena arrivata è entrata nello studio della Dott.ssa Petrini a curiosare, seguita dalla madre, ovviamente un po’ imbarazzata… Per smorzare la situazione, ho presentato entrambe alla Dott.ssa che si è prestata al gioco rispondendo a tutte le domande della piccola.

È finita che la madre, che stava affrontando un periodo difficile, ha chiesto alla Dott.ssa Petrini di fare un colloquio, mentre io facevo la mia terapia con la bambina.”

In un altro studio che non si fonda sul lavoro di équipe non mi sarebbe mai successo.”

mr_administrator

Author

Leggi Tutto